NEGRITA_BEST_IRAGAZZISTANNOBENE 2

Negrita: La Recensione Del Best Of I Ragazzi Stanno Bene 1994-2019

Di Renato Ferreri

I Ragazzi Stanno Bene, oltre che essere un doppio disco che celebra i venticinque anni di carriera della band aretina, è anche una forte affermazione di stato di salute, assolutamente comprovata dall’esibizione sul palco sanremese, la seconda per i Negrita dopo quella del 2003. Pur non essendo propriamente a casa loro, i nostri hanno dato prova di una solidità e di un affiatamento che le trentacinque canzoni di questa raccolta sono lì a testimoniare. Questo incredibile viaggio dal 1994 si apre con il primo di tre inediti, I Ragazzi Stanno Bene appunto, una canzone che è già un classico, un vero e proprio inno alla vita e alla scelta di essere liberi, soprattutto quando le circostanze di questo mondo non te lo permettono. Il testo vede la partecipazione dell’amico di sempre il Cile, già loro collaboratore dai tempi di Dannato Vivere, e il suo apporto si sposa perfettamente a un rock epico e ispirato. Gli altri due inediti sono Andalusia, dal mood più rilassato che ricorda proprio le atmosfere dello stesso Dannato Vivere e, in chiusura, l’intensa ballata Adesso Basta, che sembra riprendere da un’angolazione più personale le tematiche della title track: un altro brano che si farà certamente spazio nel cuore dei fan. In mezzo agli inediti c’è davvero di che gioire: la scelta delle tracce va da Radio Conga a Sex, passando per Bambole e l’immancabile Cambio, da cui tutto ebbe in qualche modo inizio. Apprezzabile la scelta di inserire Gioia Infinita (Soul mix) dall’edizione speciale di Helldorado e Dannato Vivere, in versione semi-acustica da Déjà Vu, per coloro che non le conoscevano in queste vesti. Un’ultima nota va spesa sul lavoro grafico ad opera di Paolo De Francesco: bella l’idea della mappa stellare che collega gli anni di uscita dei dischi alle canzoni. Nella scaletta generale non sarebbero sfigurate nemmeno una Hollywood da Reset, che quest’anno festeggia i suoi primi vent’anni, o La Rivoluzione È Avere Vent’anni, dall’ultimo ottimo Desert Yacht Club. Chissà, magari le vedremo inserite in una raccolta per i quarant’anni di carriera. Per adesso, non ci resta che goderci l’ottimo stato di salute dei Negrita e… Avanti tutta fino al prossimo traguardo!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *